1a partita 2017


Stagione 2017/18

40 anni di hockey amatoriale


Nr. 46 Lauro Belli 


Lo scorso 24 Settembre è iniziata la 40esima stagione di hockey amatoriale per la nostra squadra, possiamo vantare la storia più longeva del campionato.

Infatti l’HC Jonny fu fondato nel ormai lontano 1977, ad oggi possiamo affermare con soddisfazione che in tutti questi anni non si è mai affievolita la nostra passione per questo fantastico sport.

In occasione del quarantesimo, abbiamo rifatto le nostre divise, che con orgoglio porteremo in questa stagione commemorativa.

Tornando al campionato, la nostra compagine ha affrontato proprio gli amici dei Rainbow incontrati una settimana prima a Prato Sornico.

I Rainbow hanno dimostrato tutto il proprio valore tattico e tecnico mettendo in difficoltà la squadra del nuovo coach Simone Grassi, che con un colpo di reni però a due minuti dal termine conduceva per 2-3 dopo un ribaltamento di fronte negli ultimi minuti di gioco. Poi però i Rainbow pareggiavano grazie a tutta la loro esperienza, si decideva tutto dopo una lunga serie di rigori che premiava i Rainbow.

L’8 ottobre, dopo un turno di riposo, ci si ripresentava sul ghiaccio contro gli AS Predators, la partita veniva dominata dai nostri ragazzi, ma con molta sfortuna venivano trafitti per ben due volte e dunque l’incontro era in salita, ma grazie allo sforzo collettivo di tutti ancora una volta veniva ribaltato il confronto, che vedeva l’Hc Jonny Lugano in vantaggio per 3-4 a pochi minuti dal termine dell’incontro, ma ancora una volta la sfortuna era dietro l’angolo, dopo un errore difensivo il disco veniva carpito dai Predators e dopo due tiri il disco finiva dietro le spalle dell’estremo difensore Sieber. Ancora una volta si doveva andare ai rigori per decidere chi avrebbe intascato i 2 punti, purtroppo per la seconda volta consecutiva si veniva sconfitti ai rigori.

 

Ma finalmente domenica 15 ottobre arrivava la prima meritata vittoria, ancora una volta sofferta negli ultimi 5 minuti della partita, ma uno scatenato Fassora ( tripletta ) trascinava tutti verso la vittoria, a fine primo tempo si era in vantaggio 2-0, per poi passare su un 5-1 che presumeva un finale tranquillo, ma come detto il finale si è trasformato, vedendo i Vikings recuperare grazie a un errore del portiere Sieber e ad un autogoal di Brambilla J. E, il risultato era cosi sul 5-4 a pochi minuti dal termine, ma dopo un ingaggio e tiro al volo di un ottimo Fassora arrivava il goal della liberazione, e l’incontro tutto sommato dominato si chiudeva su un 6-4.

 

Ora ci sarà ancora un turno di riposo, la prossima partita sarà venerdi 27 ottobre alla Resega contro i campioni in carica Yellowstone, Grassi dovrà pensare come risolvere il problema mentale che per ora affligge la squadra negli ultimi minuti di gioco, ma siamo sicuri che con tutta la sua esperienza troverà la soluzione giusta.

 

17.10.2017

HC JONNY LUGNAO